Fellini tra Cinema ed Architettura

Federico Fellini tra cinema ed architettura” è il tema al centro della serata promossa mercoledì 20 aprile alle ore 21.00 nella Sala del Giudizio del Museo della Città di Rimini in via Tonini 1, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini in collaborazione con l’Ordine degli Architetti della provincia di Rimini.

Relatore Nicola Pagliara, docente presso la Facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli, che unendo l’esperienza di architetto alla passione per il cinema e per Federico Fellini, condurrà un confronto tra cinema ed architettura attraverso alcune opere del grande Maestro riminese.

«Cinema ed architettura – esplicita Pagliara – possono trovare comportamenti simili se si cercano tra loro modi analoghi nel metodo progettuale. Ad osservare bene le due culture, troveremo meccanismi analoghi nel modo di costruire il racconto: in un caso o nell’altro, si parte da una storia e da contenuti chiari con finalità appropriate. Poi, attraverso un impalcato narrativo, si cerca di realizzare immagini e profondità spaziali. Infine il materiale della costruzione si differenzia nella sostanza ma non nel contenuto».

Un esempio concreto di come l’arte possa influenzare l’architettura per Pagliara è racchiuso nella cinematografia felliniana: «in Fellini, come in ogni artista che costruisce immagini, il risultato tiene conto di principi comuni all’architettura: la forza del racconto; l’utilità della sua finalità narrativa; l’armonia e la capacità di trasmettere valori. In tutte le sue opere, come nelle grandi architetture, il sogno e la nostalgia svolgono un ruolo determinante nella costruzione della forma». E aggiunge: «Un architetto quando realizza un’ opera tira fuori i suoi ricordi, le sue emozioni. Come i poeti, rovista nella memoria».

All’incontro, patrocinato dalla Fondazione Fellini, parteciperanno il Senatore Sergio Zavoli, Antonella Beltrami Assessore alla Cultura del Comune di Rimini, l’Assessore al Turismo Regionale Maurizio Melucci e Roberto Ricci, Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Rimini.

La pianista Justyna Jakubowska, giovane talento dell’Accademia Musicale di Bydgoszcz (Polonia), accompagnerà la serata con le note di Nino Rota.
L’iniziativa, a cura di Luca Melillo, è realizzata grazie al contributo di Gecos Spa, Gruppo Hera Spa, Muccini & C. ed Agostini Group. Ingresso libero.

Annunci